Set cinematografici nella provincia di Latina

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

In provincia di Latina, tra Itri e Sperlonga, nel 1950 fu girato uno dei primi film del nuovo cinema italiano uscito dalla dittatura fascista. Si tratta di "Non c'è pace tra gli ulivi" di Giuseppe De Santis, con Raf Vallone e Lucia Bosè.
 
A Sabaudia, Pietro Germi girò "Divorzio all'italiana" mentre, tra Latina e Ponza, Fellini ambientò alcune scene del "Satyricon" nel 1969. A Itri, Luigi Magni girò "Scipione detto anche l'Africano" e John Huston "La Bibbia", nel 1966.
 
"Polvere di Stelle" fu girato a Latina da Alberto Sordi, che lo interpretò con Monica Vitti. A Pontinia e a Sabaudia, Marco Ferreri girò la "Storia di Piera".
 
Sempre a Sabaudia sono stati girati "Compagni di scuola" e "Il mio miglior nemico" di Verdone, "Non ti muovere" di Sergio Castellitto, "il Caimano" di Nanni Moretti e "L'amico di famiglia" di Paolo Sorrentino.
 
A Ventotene sono ambientati "Ferie d'agosto" di Virzì e "La messa è finita" di Nanni Moretti. Michele Placido scelse invece la spiaggia del Circeo per "Romanzo Criminale", dal libro di Giancarlo De Cataldo.
 
Inoltre, Ferzan Ozpetek ha girato alcune scene di "Saturno contro" a Gaeta, e Daniele Lucchetti ha girato a Latina "Mio fratello è figlio unico".

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria