Wunder Musaeum

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Il liceo classico Ennio Quirino Visconti di Piazza del Collegio romano ospiterà il Wunder Musaeum.

Nuovo museo di arte e scienza del Liceo Ennio Quirino Visconti diretto erede del Collegii Romani Musaeum, celebre raccolta realizzata da Athanasius Kircher nel 1651 e posta nell'edificio del Collegio Romano gesuita dove ha sede l'istituto capitolino.

La raccolta di Kircher testimoniava la continuità in territorio italiano della tendenza dei sovrani di area germanica, di concentrare Naturalia, Mirabilia e Artificialia, cioè rarità, preziosità e bizzarrie della natura, o artefatte dall'uomo, all'interno di ricche collezioni di eruditi, scienziati e, appunto, principi che, a partire dal '500, iniziarono a raccogliere pezzi di varia origine e provenienza, da collocare in vere e proprie stanze delle meraviglie.

Kircher, con la sua originale idea voleva dare un saggio dello scibile umano, immagine di quella sapienza che per un gesuita equivaleva al nome di Dio, per cui la conoscenza era considerata l'unica vera via per avvicinarsi al Padre. Creò quindi un museo veramente stupefacente, definito 'Teatro del Mondo', che conteneva oggetti diversissimi per tipologia e cultura: manufatti greco-romani, copricapi indiani, smalti bizantini, raccolte di conchiglie, minerali più rari, animali esotici impagliati, macchine ottiche per spiegare fenomeni fisici e robot costruiti dallo stesso Kircher.

Ma, la collezione venne poi smembrata, a seconda della tipologia delle opere, in numerosi musei romani (Museo Pigorini, Museo di Villa Giulia, Museo di Palazzo Massimo, Museo di Palazzo Venezia, Museo Civico di Zoologia) e la costruzione kircheriana perse definitivamente la sua unità.

Grazie alle nuove tecnologie l'unità della raccolta prende oggi forma nel Wunder Musaeum, che nel nome richiama le vecchie Wunderkammer.

Rispondendo anche al lascito del primo artefice della collezione kircheriana, il patrizio Alfonso Donnini, secondo il quale il museo doveva essere aperto al pubblico e utilizzato per l'istruzione dei giovani, le meraviglie del Wunder Museum a cominciare da quattro famosi obelischi (tre di imitazione e uno di invenzione) con cui il gesuita ha insegnato a leggere i geroglifici, potranno da oggi essere ammirate tutti i giovedì dalle 14.30 alle 17.30.

Per maggiori informazioni: www.wundermusaeum.com

Mappa

Dettaglio mappa