Comune di Gaeta

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Sullo sperone di Monte Orlando sorge Gaeta, repubblica marinara e luogo di villeggiatura già ai tempi degli antichi romani, come testimoniano le diverse vestigia presenti sul territorio. La Gaeta di oggi è un centro balneare del medio Tirreno che gode del favore di un clima temperato, della presenza di attrezzature e strutture ricettive e balneari di qualità e di numerose testimonianze storiche, monumentali, religiose di diverse epoche.
 La sua linea costiera è un susseguirsi di spiagge (S.Agostino, S.Vito, Arenata, Ariana, Quaranta Remi, Fontana e, ormai inserita nel tessuto urbano, Serapo) delimitate da speroni rocciosi, su cui svettano le torri costiere, baie e calette incantevoli. Il "borgo" formatosi su iniziativa dei pescatori e dei piccoli agricoltori, si snoda lungo Via Indipendenza, piena di botteghe tipiche. Tra S.Erasmo ed il "borgo" si trova l'insediamento post-bellico.
Buona l'offerta per il turismo nautico grazie alla presenza della Base Nautica Flavio Gioia, ai porticcioli di S.Maria e di Porto Salvo ed alla darsena di Calegna. La trama urbana della Gaeta antica è tipicamente medievale e si articola tutt'attorno al maestoso Castello Angioino-Aragonese, formato da due corpi sui quali si stagliano torri cilindriche e torrioni troncoconici, con le tipiche viuzze, i camminamenti, i campanili normanni, le mura, che formano il quartiere S.Erasmo. Numerosi gli edifici religiosi di valore artistico e culturale: la Cattedrale di S.Erasmo, ricca di tele ed opere seicentesche, ed il campanile normanno, le chiese della SS.ma Annunziata con l'adiacente Grotta d'oro, di S.Giovanni a mare, della Sorresca, di S.Francesco, di S.Domenico.
A breve distanza dal quartiere si trova il Santuario della SS.ma Trinità posto sul Monte Orlando, area protetta all'interno del Parco Regionale della Riviera di Ulisse, che domina un tratto di mare dichiarato Oasi Blu. Nell'area del Santuario non si può trascurare di vedere la Grotta del Turco e la fenditura nella roccia, detta Montagna Spaccata, entrambi legati alla religiosità cristiana. Accanto a questi simboli, numerosi siti storico-culturali come il Mausoleo di L.Munazio Planco, il Museo Diocesano e delle religiosità del Parco degli Aurunci, il Museo Archeologico e la Pinacoteca del Centro Storico "Gaeta". La città è stata insignita della Bandiera Blu F.E.E. anche per il 2018.

Curiosità

Eventi prossimi o in corso

Dal  3 novembre 2018 al 20 gennaio 2019, torna il grande appuntamento con Gaeta si illumina con Favole di Luce! Un percorso straordinario tra sogno e realtà lungo le vie e le piazzette del centro storico di Gaeta, ammantato dal fascino e dalla suggestione delle luminarie e dai giochi di luce che per tutto il periodo natalizio "vestiranno" palazzi storici, monumenti e fontane, per la gioia di adulti e bambini, accompagnandoli alla scoperta dei luoghi, della storia, della cultura e dell'arte della città. Ben 22 postazioni di Luce, weekend a tema con "Ferrari Day", "Sport in piazza", "Geberit Day", "Ulysses Film Awards",  tanti spettacoli per grandi e piccini e, dal 12 al 20 gennaio, "Sculture e fornelli", dal ghiaccio al food.  Per maggiori dettagli: Luminarie Gaeta  da cui sarà possibile anche scaricare l'App con tutte le informazioni ed il programma completo. FB Luminarie di Gaeta – Favole di Luce.

Dal 18 novembre 2018 al 10 gennaio 2019 la Pinacoteca Comunale d'Arte Contemporanea "Giovanni da Gaeta", ospiterà la XXX Edizione del Porticato Gaetano, la rassegna d'arte nata nel 1958 ed organizzata dal 1999 dall'Associazione Culturale Novecento con l'obiettivo di valorizzare la cultura e le tradizioni locali del ‘900 e in particolare le arti figurative. 107 sono quest'anno gli artisti italiani e stranieri che hanno presentato le loro opere sul tema "Lo spazio e il tempo della memoria". Orari di ingresso: venerdì dalle 17.00 alle 20.00; savato, domenica e festivi anche dalle 11.00 alle 13.00. Per maggiori informazioni: tel.0771466346, 3392776173 – www.pinacotecagaeta.it

Visite guidate e libere:

Visite guidate al Castello Angioino. In occasione di "Favole di Luce", il Castello Angioino riapre le porte al pubblico tutti i weekend dal 3 novembre al 20 gennaio, e nei giorni 7, 21, 27 e 28 dicembre e 3 e 4 gennaio 2019. Le visite sono guidate e curate dal Centro Guide Turistiche di Gaeta con la collaborazione dell'Università degli Studi di Cassino. I visitatori saranno protagonisti di un viaggio nella storia, e delle numerose vicende che si sono succedute nella fortezza. Rappresentazioni teatrali a cura di Tesori dell'Arte e degustazioni di prodotti tipici gaetani renderanno ancor più piacevole e interessante la visita. Orari di visita: 10.00 – 11.00 – 12.00 – 15.00 – 16.00. Per maggiori informazioni e prenotazione (obbligatoria per i gruppi): info@centroguideturistiche.com - Tel. 346.8764792 – 346.8764879 – 346.8764903 – Fb: Centro Guide Gaeta – www.centroguideturistiche.com; info@prolocogaeta.it, Tel. 320.0380413 – 0771.465054 – www.prolocogaeta.it

Visite alla Batteria "La Favorita": La Batteria "La Favorita", iscritta alla Rete delle Dimore Storiche del Lazio ed interessata da importanti lavori di restauro negli ultimi anni, apre al pubblico tutti i sabato dalle 15.30 alle 18.30 (ingresso libero), mentre la domenica spazio ad attività ludico-didattiche dedicate ai più piccoli. Per maggiori informazioni: info@tesoriarte.it – www.tesoriarte.it - tel.6898256341

Approfondimenti

Per maggiori informazioni: Comune di Gaeta
 

Mappa

Dettaglio mappa