Alla scoperta di Roma nel Tosca-Tour

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Se la Boheme è di Parigi, il Rigoletto di Mantova, la Tosca è più che mai di Roma.
Sono i luoghi ad incontrare l'opera pucciniana, ad avvolgerla e dispiegarla.
La Capitale è parte integrante del dramma, simbolo di bellezza eterna sulla scena dei teatri di tutto il mondo: da Castel Sant'Angelo, a Palazzo Farnese, fino alla Chiesa di Sant'Andrea della Valle​. L'intera opera si ambienta in questi meravigliosi siti simbolo della magnificenza di Roma..
Volendo ripercorrerli è possibile immaginare una sorta di Tosca-Tour della Capitale, passando negli stessi luoghi nei quali si svolge il dramma d'amore tra Floria e Cavaradossi.  


I tappa - Chiesa Sant'Andrea della Valle
Si apre il sipario e il nostro itinerario incomincia - così come nel primo atto dell'opera – nella chiesa di Sant'Andrea della Valle (piazza Vidoni n. 8 su Corso Vittorio Emanuele). Qui si percepisce la presenza dell'ex console della Repubblica Romana Cesare Angelotti, appena evaso da Castel Sant'Angelo, mentre  Cavaradossi è nella cappella del Bernini a dipingere il ritratto della seducente marchesa Attavanti, suscitando la gelosia della sua Floria Tosca. Nella chiesa, in stile tardo barocco, celebre per la bellezza della sontuosa facciata in travertino, è possibile visitare la cappella  e ammirare la bellissima cupola, inferiore per ampiezza ed altezza solo a quella di San Pietro. Da non perdere la serie assai pregevole degli affreschi del Domenichino.
In questo luogo avviene il primo incontro con Cavaradossi: Tosca prima di raggiungere la chiesa di Sant'Andrea della Valle percorre in carrozza il lungotevere sotto gli sguardi severi degli angeli dei ponti romani.


II Tappa – Palazzo Farnese
A Palazzo Farnese, dove il capo della polizia Scarpia cena nei suoi appartamenti, si apre il secondo atto, nel quale si svolge l'arresto di Cavaradossi. A pochi passi da Campo de' fiori, il Palazzo, oggi sede dell'ambasciata di Francia, domina la piazza omonima, nel rione  Regola. Di straordinaria bellezza sono i sontuosi saloni affrescati che è possibile visitare prenotando in anticipo. Anche qui il luogo si mette al servizio del melodramma non per invaderlo ma per diventarne il prezioso scenario. Prima di entrare a Palazzo Farnese si attraversa Campo de' Fiori, che al mattino ospita una grande mercato alimentare molto caratteristico.


III tappa – Castel Sant'Angelo
Dai bastioni di Castel Sant'Angelo Tosca si getterà nel vuoto nell'atto finale. E' la scena più drammatica e intensa di tutte le opere pucciniane. Al turista si consiglia di arrivare davanti al castello attraversando il Tevere su  ponte Sant'Angelo, e ammirando il panorama romano  ricco di storia e arte.  Il castello, che all'epoca del dramma era una prigione, nel corso della storia si è trasformato da mausoleo a fortezza, da famigerato luogo di detenzione a sontuosa residenza papale. All'interno sarà possibile visitare il museo e salire fino  alla spettacolare  terrazza, dove si trova la nota statua delll' angelo. Oltre allo splendido panorama, si scorge il famoso passetto, un percorso quasi segreto che raggiunge San Pietro, utilizzato dai papi come via di fuga ​, di recente aperto al pubblico.

Approfondimenti

Per maggiori informazioni: Ambasciata di Francia

Per maggiori informazioni: Castel Sant'Angelo

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi