Palazzo Madama

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Tante furono le destinazioni del Palazzo prima di divenire una delle sedi istituzionali più importanti dello Stato Italiano.
L'idea di costruire un edificio sul terreno che apparteneva all'Abbazia di Farfa​ venne per primo al Re di Francia, che a fine Quattrocento lo acquistò per farne una residenza per i pellegrini francesi che giungevano a Roma.
 
Ma il Palazzo prese nuova forma alcuni anni dopo, quando passò nelle mani della famiglia Medici di Firenze per volontà del Cardinal Giuliano de' Medici, figlio di Lorenzo il Magnifico. Intervenne all'epoca l'architetto fiorentino Giuliano da Sangallo, che lo trasformò nella dimora che per due secoli avrebbe ospitato la dinastia medicea e poi i Lorena, fin a quando nel 1755 non fu acquistato da Papa Benedetto XIV. Uno dei momenti più significativi fu il periodo nel quale vi abitò Madama Margherita d'Austria, che negli anni Trenta del Cinquecento rimase vedova di Alessandro de' Medici e sposò Ottavio Farnese. È lei la Madama di cui si conserva memoria ancora oggi nel nome del Palazzo.
 
Lo stesso appellativo si trasferì nel Settecento alla polizia, che i Romani chiamano ancora oggi "la madama", perché per un breve periodo ebbe sede nell'edificio. All'indomani della conquista di Roma, nel 1871 il Palazzo venne designato ad ospitare il Senato del nuovo Regno d'Italia. Venne realizzata l'aula parlamentare nel cortile e inglobata la Chiesa di San Salvatore in Thermis.
 
È questa l'epoca in cui vengono elaborate alcune tra le decorazioni più significative del palazzo, come la Sala Maccari, dove Cesare Maccari affrescò celebri episodi avvenuti all'interno del Senato di Roma nell'Antichità: la recita delle Catilinarie di Cicerone, Appio Claudio che cerca di convincere i Senatori a non accettare le condizioni di Pirro, Attilio Regolo che invita i Romani a resistere contro Cartagine, sacrificando se stesso. Esempi di grande moralità, che dovevano indurre i moderni Senatori a operare per il bene comune.

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria