Comune di Maenza

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Centro medievale ben conservato, che ha mantenuto pressoché intatta l'originaria struttura urbana che si sviluppa attorno alla rocca medievale a 358 m., con un tessuto urbano centrale caratterizzato da vicoli e stradine, passaggi aerei, case-torri, e dalla Loggia dei Mercanti.
 
Alle spalle del paese, a segnare il confine con la provincia di Frosinone, il Monte Calvello (935 m.) ed ampie zone coperte di castagneti faggeti e lecceti; alle sue pendici si apre la Valle dell'Amaseno.
 
La storia di Maenza, il cui nome tradisce una evidente origine tedesca secondo il noto storico Gregorovius, è stata intimamente collegata alle grandi famiglie feudatarie che si sono succedute nel tempo come i Caetani, i Borgia, gli Aldobrandini, i Borghese, i Pecci ed altri. Tra le principali emergenze storico monumentali, la Rocca Baronale a pianta quadrata, posta al vertice del paese, straordinario gioiello artistico ristrutturato di recente, la cui importanza è accresciuta dal fatto che ospitò S.Tommaso d'Aquino nei giorni che precedettero la sua morte. Accanto al castello, la chiesa di S.Maria Assunta in Cielo, restaurata nel 1956, che ospita importanti opere d'arte, e la chiesa e la piazzetta di S.Reparata.
 
Gli appuntamenti con la tradizione, da non mancare, sono la Sacra Rappresentazione del Venerdì Santo e la Sagra delle ciliegie. Abbondante e di buona qualità la produzione di olio, olive, ortaggi sottolio e sottaceto.
 
 

Curiosità

Eventi prossimi o in corso:

Eventi festività natalizie: Programma

Approfondimenti

Per maggiori informazioni: Comune di Maenza

Mappa

Dettaglio mappa