Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

E' il parco del Gran Sasso, gigante d'Appennino. La più vasta area protetta del centro-Italia, che in un suo settore comprende le vette laziali del gruppo della Laga. Un Appennino severo e appartato, questo nel reatino, che offre agli escursionisti e agli amanti della natura autentiche sorprese.

Le cascate, per esempio. Quelle delle Barche, di Trecene e molte altre, ricche di acqua grazie alle impermeabili arenarie della Laga, e che nelle fredde settimane d'inverno si addobbano di stalattiti di ghiaccio. Oppure le stesse vette: come quella del Gorzano, con 2458 metri la montagna più alta della Laga e dell'intero Lazio. Un balcone panoramico d'eccezione dove la vista spazia dal Terminillo ai Sibillini, dai Monti Gemelli al Corno Grande.

Su queste alture c'è un paradiso botanico. Sono anemoni e aquilegie, genzianelle, gigli, viole, soldanelle, orchidee, campanule, che  gli escursionisti incontrano lungo carrarecce e sentieri. Quanto agli animali, il parco ha reintrodotto il camoscio d'Abruzzo ed è frequentato tra gli altri da lupi, orsi, aquile, astori, coturnici.

Approfondimenti

Per maggiori informazioni: Parco Gransasso e Monti della Laga

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi