Villa Sora

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Lungo la via Tuscolana, circondata da un ampio giardino si erge Villa Sora.

Tra le prime citazioni storiche la villa, edificata come casale di campagna a partire dalla prima metà del XVI secolo econosciuta con il nome di "Torricella", risultava di proprietà dei religiosi della cappella del "Santa Sanctorum" di Roma. Le sue vicissitudini nei secoli l'hanno riportata, nel 1900, in eredità ai padri salesiani, che a tutt'oggi ne sono i proprietari. La villa infatti è un Istituto Scolastico.

 I lavori per la sua realizzazione risalgono pressappoco al 1570, quando il conte Giulio Moroni, nipote del cardinale Giovanni Moroni, acquistò il fondo detto "la Torricella", trasformando l'edificio preesistente in una villa tanto raffinata da potervi ospitare Papa Gregorio XIII Boncompagni in visita solenne. Nel 1600 la proprietà venne acquistata dal figlio naturale di Gregorio XIII, Giovanni Boncompagni, duca di Sora, da cui il nuovo nome della villa. A questo periodo di splendore risalgono gli affreschi del salone principale, raffiguranti Apollo e le nove muse, a lungo attribuiti agli Zuccari ma che sarebbero stati invece eseguiti da Cesare Rossetti, della bottega del Cavalier d'Arpino. Accanto alla sala è la cappella privata, dedicata a S. Carlo Borromeo (che fu ospite della villa) ed affrescata nella seconda metà del Settecento. Il giardino circostante è disegnato da siepi di mirto e impreziosito da statue, giochi d'acqua ed alberi da frutto.

Mappa

Città
Frascati
CAP
00044
Provincia
Rm
Indirizzo
Via Tuscolana, 5