Le aree protette della Ciociaria

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

La Ciociaria è una zona ricca di acque e, quindi, verde per buona parte dell'anno. Il territorio si presenta denso di boschi e manti erbosi, disseminato da una vegetazione rigogliosa che si estende in pianura nella scacchiera dei campi dalle diverse sfumature di colore; una vera e propria immersione in un fresco bagno di verde.
 
I boschi che ricoprono gran parte delle zone montuose danno la possibilità di percorrere itinerari interessanti dal rilevante valore paesaggistico e naturalistico. Paesaggi stupendi, infatti, si godono dai sistemi collinari collegati alle catene dei monti Aurunci, Ausoni, Ernici, Lepini, Simbruini, delle Mainarde e del Meta; percorsi dai fiumi Amaseno, Aniene, Liri, Melfa, Rapido e Sacco, con le loro valli incantevoli e la pittoresca Valle di Comino.
 
Di  richiamo, inoltre, le oasi naturalistiche del Lago di Posta Fibreno e della Selva di Paliano, il Lago di Cardito e la pineta di Vallerotonda, il Lago di Canterno e il castagneto monumentale di Terelle, le grotte di Collepardo e di Pastena  e le cascate di Isola del Liri. La Ciociaria è anche una meta molto frequentata dagli appassionati degli sport invernali grazie alle stazioni sciistiche di Campo Catino, Campo Staffi e Prati di Mezzo.

Mappa

Dettaglio mappa

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi