La Festa della Musica alla Casa del Cinema

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Assoli, concerti, prove, backstage, rari e preziosi estratti musicali sono offerti allo spettatore da una prospettiva inusuale, molto personale, lontana da ogni stereotipo è quello che accadrà alla Festa della Musica il 21 giugno, nella splendida cornice della Casa del Cinema

La Casa del Cinema si unisce alle iniziative della Festa della Musica, promossa da Roma Capitale, con un fitto programma di variazioni sul tema del rapporto tra cinema e forme della musica. Grazie alla collaborazione con Fondazione Musica per Roma/Casa del Jazz e Fondazione Cinema per Roma e in accordo con l'Assessorato alla Crescita Culturale, giovedì 21 giugno le sale di Casa del Cinema risuoneranno dei più diversi generi musicali in un viaggio che attraversa personaggi, stili, sonorità e linguaggi cinematografici diversi.

Dopo un "prologo" tutto romano con la presentazione del film omaggio di Carlo Lizzani a Elena Bonelli "Tanto pe'canta" con la partecipazione di Sergio Bardotti e gli arrangiamenti orchestrali del maestro Pippo Caruso, Casa del Cinema e Casa del Jazz si uniscono per l'attesa anteprima di "Sound of New York: Music Today and Tomorrow" di Gloria Rebecchi che sarà introdotto dalla regista e dal coordinatore di Casa del Jazz, Luciano Linzi alle ore 18.30

I 10 artisti protagonisti, da Bilal a Greg Osby, da Vicente Archer a Matthew Stevens, Damion Reid, Luis Perdomo & Mimi Jones, Theo Crocker, Mark Turner, Gerard Clayton e Stefon Harris aprono le porte delle loro case, si lasciano seguire nelle sale di registrazione e i laboratori dove riparano i loro strumenti. Con il pubblico condividono i segreti del loro successo, il loro habitat, l'essenza della musica definita "social music".

Alle 21 in collaborazione con Fondazione Cinema per Roma e grazie a Lucky Red, il sipario si apre sul palcoscenico della grande musica operistica con il recente "Maria By Callas" di Tom Volf, nel segno di un ritratto d'artista che è anche icona del divismo immortale rappresentato dalla più famosa soprano dei tempi moderni. "Parole e musica – scrive Mauro Donzelli – sono i due ingredienti principali di questo documentario realizzato da Tom Volf in occasione del 40° anniversario della morte di Maria Callas. Frutto di un grande lavoro sulla riscoperta di materiali, fotografici e video, è capace soprattutto di restituirci le parole, le riflessioni, della grande cantante e protagonista del mondo dello spettacolo. Parole mai banali, spesso dolorose e combattute, di un'artista che sognava la quiete di una vita riservata accanto al suo amato Onassis, ma che fu incapace di non mirare al sole accecante della fama, sua droga quotidiana".

La chiusura della serata batte il tempo del rock senza tempo di una formazione altrettanto mitica, quella dei "Blues Brothers", fissati nel tempo dalla cinepresa di John Landis nel 1980 con la presentazione del film alle 23 grazie a Universal . Ma la ricorrenza esatta da celebrare è proprio quella del quarantesimo anniversario: il 22 aprile 1978, infatti, John Belushi e Dan Aykroyd apparvero per la prima volta insieme al "Saturday Night Live" per dar vita a una formazione rock che rimane nella memoria di quella stagione irripetibile. "Perfettamente in sintonia con lo spirito ribellistico e irriverente dei tempi – scriveva il critico Paolo Mereghetti - , il film di Landis si è trasformato quasi immediatamente (anche per la presenza sulfurea di Belushi) in un fenomeno di costume, un canone di eleganza (occhiali Rayban modello Wayfarer, cravatte lunghe e strette, cappello e vestito rigorosamente neri), un inno alla musica blues e una pietra miliare della comicità demenziale. Una lista infinita di partecipazioni straordinarie. Assolutamente geniale."

Il programma della Festa della Musica a Casa del Cinema è a cura di Giorgio Gosetti e Mario Sesti con la collaborazione di Luciano Linzi. ""La musica non è solo una parte integrante del linguaggio del cinema – dice Mario Sesti - ma anche un continente affascinante della sua narrativa: come dimostra la scelta di questi film che, insieme a diversi generi, propone mondi ambienti e biografie indimenticabili". "La collaborazione tra istituzioni in sintonia come Casa del Jazz, Casa del Cinema e Cinema per Roma – osserva Giorgio Gosetti – dimostra come sia possibile offrire allo spettatore e all'appassionato programmi originali e di qualità, in occasioni come la Festa della Musica che coinvolgono tutta la città, mettendo insieme competenze e passioni diverse".

Per maggiori informazioni: www.casadelcinema.it

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria

Correlati

Destinazioni

Natura

Attività

Arte e cultura

Sapori

Itinerari

Eventi