Pomezia Museo Civico e Area Archeologica delle Tredici Are ed Heroon Di Enea

  • facebook
  • twitter
  • Google Plus
  • email

Il Museo Civico Archeologico Lavinium e l'Area Archeologica delle Tredici Are ed Heroon di Enea, rappresentano una tappa obbligatoria per chi decide di visitare Pomezia. Entrambe le realtà archeologiche risiedono in località Pratica di Mare, nelle vicinanze del Borgo il cui insediamento medievale si erige sulle vestigia storiche dell'Antica Lavinium, Civitas Religiosa dei Popoli Latini fondata da Enea.

MUSEO CIVICO ARCHEOLOGICO LAVINIUM

Realizzato nel 2005, l'Istituto espone una parte significativa dei reperti archeologici rinvenuti sul territorio a partire dagli anni '50 del Novecento. L'istituto presenta un percorso museale multimediale innovativo in cui la tradizione storica sposa l'alta tecnologia attraverso pannelli esplicativi, proiezioni video, effetti sonori ed ologrammi che contestualizzano i beni rinvenuti e ne specificano i significati, con il fine ultimo di narrare una storia che ha come ambientazione Lavinium e come protagonisti: l'Eroe Troiano, gli abitanti della Città e le loro divinità.

Articolato in cinque sale tematiche, il Museo espone reperti databili tra il X sec. a.C. e l'Età romana. Di pregio e notorietà sono la grande Statua di Minerva Tritonia del V sec. a. C. e le statue votive in terracotta provenienti dal santuario della Dea. I vasi rituali a figure nere di importazione greca, fra cui la celebre Coppa dei Dioscuri, del VI sec. a.C., e altri oggetti votivi rinvenuti nel Santuario delle Tredici Are. Tra i reperti più antichi si segnalano i corredi funerari della necropoli protostorica, con tombe datate tra il X e il VII sec. a.C., cui appartengono i monili e gli strumenti di lavoro femminili esposti. Di grande impatto visivo ed emozionale il racconto del Viaggio di Enea nella Sala Blu; Il Teatro Ottico dove l'ologramma di un Sacerdote narra ai visitatori i culti praticati presso gli Altari sacri; La sala dedicata all'Eroe Troiano, ove sono esposti gli oggetti del corredo funerario rinvenuti nel monumento sepolcrale a lui dedicato. Tra questi: la spada, le lance e il coltello sacrificale, i numerosi vasi da vino decorati da incisioni, i grandi spiedi con gli alari in ferro usati per il banchetto rituale ed altri oggetti curiosi come la grattugia bronzea del VII sec. a.C.. Infine, poste al centro della sala, le straordinarie Porte di Tufo del IV sec. a.C. che chiudevano la cella dell'Heroon di Enea.

Il museo è progettato ad accogliere un pubblico diversificato e le famiglie in particolare, grazie ai percorsi e ai programmi didattici dedicati ai bambini. All'interno della struttura è inoltre allestito un Percorso Tattile per i visitatori non vedenti e ipovedenti.

Orari di Apertura del Museo: Dal martedi al venerdi 09.00 /14.00; sabato e domenica 10.00 – 13.00 / 15.00 – 18.30; Lunedi 9.00 – 14.00 solo su prenotazione.

AREA ARCHEOLOGICA DI LAVINIUM

L'Antica Città di Lavinium, di cui i complessi sacri delle Tredici Are e dell'Heroon di Enea sono testimonianza indiscussa, è ricordata dalle fonti storiche soprattutto per gli aspetti leggendari e religiosi. Celeberrima è la consacrazione della sua Fondazione per mano di Enea, narrata da Virgilio nell'Eneide. Un carattere unico ha il complesso monumentale delle TREDICI ARE, caratterizzato da un allineamento di tredici altari di tufo la cui evoluzione cronologica va dalla metà del VI secolo al III secolo a. C. La presenza di ceramiche di importazione greca, oggi conservate presso il Museo, testimonia i contatti della città latina con il mondo greco. Svariate sono le ipotesi di culto svolto presso il Santuario, probabilmente dedicato ad Afrodite. Nelle immediate vicinanze si colloca il così detto HEROON DI ENEA, una tomba a tumulo orientalizzante del VII secolo a.C. Questo monumento viene identificato, sulla base degli scritti di Dionigi di Alicarnasso, come luogo destinato ad accogliere il culto dell'Eroe Troiano, considerato il capostipite della stirpe latina.

Per informazioni e prenotazioni: Museo Archeologico Lavinium - Via di Pratica di Mare, località Borgo 00070 Pomezia (Rm) - ph: 06 91984744;                                               e-mail: museo.lavinium@yahoo.it ; il Museo è su Facebook

Mappa

Dettaglio mappa

Galleria